Sei qui

Quell’intreccio sempre nuovo. L’opera di Filippo Ciavoli al Battistero del Duomo di Pietrasanta

Il Battistero del Duomo di Pietrasanta continua il suo dialogo con l’arte contemporanea. Fino all’8 settembre prossimo, a cura di Enrico Mattei, sarà esposta Corallo, scultura in marmo che riassume l’incontro del mare e della montagna (metafora del territorio Versiliese) e insieme lancia un profondo messaggio civile

Leggi

The Cleaner di Marina Abramović arriva a Belgrado. E l’artista scrive una lettera al suo Paese

Dopo aver toccato diverse città europee, tra cui Firenze, la grande retrospettiva dedicata alla regina della performance giunge nella capitale serba, città di origine della Abramović. In vista del ritorno nel suo Paese natale, dal quale è andata via 45 anni fa, l’artista ha scritto una lunga lettera indirizzata ai suoi connazionali…

Leggi

A Napoli una mostra-itinerario nei Quartieri Spagnoli

Shazar Gallery e negozi di Via Pasquale Scura, Napoli – fino al 31 agosto 2019. Dalla galleria agli appartamenti del palazzo che la ospita, dagli uffici agli esercizi commerciali. Nel cuore pulsante della città un fluire ininterrotto di opere, volti e storie per “Summer Exhibition #0”, sperimentazione estiva che anima l’accaldato mondo dell’arte, lo porta in strada e che dal prossimo anno si armerà di curatore e tema dedicati.

Leggi

Gino Severini fra musica e teatro. A Firenze

Il Museo Novecento ospita una selezione di opere del periodo fra gli Anni Venti e Trenta, con diversi inediti per l’Italia, dedicati all’affascinante e inquietante mondo del teatro e della maschere, un tema che le avanguardie ebbero sempre caro. Il percorso, cronologico, introduce le radici artistiche di Gino Severini e prosegue aprendosi al suo rapporto con l’avanguardia fra Cubismo, Futurismo e Metafisica. Completano la mostra documenti e cataloghi originali sull’attività dell’artista.

Leggi

Vitruvio e Leonardo. Insieme a Fano

Nell’anno di Leonardo, una mostra al Museo del Palazzo Malatestiano di Fano lo celebra analizzando il suo interesse per il trattato di Vitruvio. Cinque disegni dal “Codice Atlantico”, mai esposti prima nelle Marche, affiancati da riproduzioni digitali dei macchinari di Leonardo, e da antiche edizioni del “De Architectura” che a suo modo ispirò il genio di Vinci. Una mostra documentaria, ma anche immersiva e multimediale.

Leggi
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406