Sei qui

Ulisse, il piacere della scoperta. Alberto Angela dedica la puntata a Leonardo da Vinci

Ulisse, il piacere della scoperta. Alberto Angela dedica la puntata a Leonardo da Vinci

Sabato 28 settembre, alle 21.25 su Rai1,il secondo appuntamento con la nuova stagione del programma. Ospiti Gigi Proietti e Roberto Benigni

ROMA – In occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci “Ulisse, il piacere della scoperta”, il programma condotto da Alberto Angela, dedica il secondo episodio della nuova stagione al genio italiano, alle sue creazioni e alla sua straordinaria esistenza.

Il viaggio comincerà in Francia, ad Amboise, sulle rive della Loira, nei luoghi dove Leonardo Da Vinci trascorse gli ultimi anni di vita. Con Alberto Angela, immergendosi nelle atmosfere rinascimentali, si scoprirà la genesi di tantissime opere leonardesche e si seguiranno le sue orme, cercando di svelare l’enigma di Leonardo.

Ci si sposterà poi a Firenze, dove il giovane Leonardo andò a bottega da un maestro d’eccezione: Andrea del Verrocchio, uno degli artisti più rappresentativi del suo tempo.

E in questa perla del Rinascimento, Alberto Angela dal suo museo più celebre, gli Uffizi, condurrà il pubblico in una visita nella Sala Leonardo, laddove sono esposti i primi capolavori del Genio toscano.

Da Firenze a Milano: è qui che Leonardo visse per ben 17 anni, dal 1482, presso la corte di Ludovico il Moro. Questo ambiente, pieno di fermento culturale, fu per lui di ispirazione per moltissime opere, una fra tutte, il meraviglioso Cenacolo, un’opera tra le più visitate d’Italia, simbolo della potenza economica della Milano dell’epoca.

Tra i molteplici aspetti dell’ingegno di Leonardo Da Vinci, si scoprirà la sua passione per la musica e per l’occasione si ascolterà un brano, il cui testo fu scritto dallo stesso Leonardo, musicato originalmente da Roman Vlad, riarrangiato per l’occasione da Fabio Visocchi, interpretato da Giorgia, una delle più belle voci italiane. 

Tra i grandi ospiti della serata, si ritroverà Gigi Proietti che, attraverso le sue magistrali interpretazioni, darà voce a storie e personaggi dell’epoca, e Roberto Benigni che entrerà nel racconto della vita del genio italiano come solo lui sa fare, regalando un momento di spettacolo e approfondimento unico.  

Articoli Correlati

Lascia un commento