Sei qui

Didattica museale. Parola a Valeria Bottalico della Collezione Peggy Guggenheim di Venezia

Come raccontare una scultura o un dipinto, anche astratti, a coloro che non possono vederli con gli occhi ma possono ricostruirli nella mente con l’aiuto di immaginazione, udito e tatto? È nato così “Doppio senso. Percorsi tattili alla Collezione Peggy Guggenheim”, il progetto ideato e curato da Valeria Bottalico, esperta di accessibilità museale, al fine di attivare un processo di sensibilizzazione alla conoscenza dell’arte moderna e contemporanea per tutti.

Leggi
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11