Passa in Senato il DDL Spettacolo. Art Bonus per tutti e investimenti nelle zone terremotate

Passa in Senato il DDL Spettacolo che punta sull’estensione dell’Art Bonus a tutti i settori dello spettacolo, sulla stabilizzazione del tax credit musica e sullo stanziamento di fondi per promuovere attività culturali nei territori colpiti dal terremoto. Tutto bene? Non proprio. È scontro tra PD e M5S sugli emendamenti che coinvolgono sovrintendenti e direttori.

Leggi

Passa in Senato il DDL Spettacolo. Art Bonus per tutti e investimenti nelle zone terremotate

Passa in Senato il DDL Spettacolo che punta sull’estensione dell’Art Bonus a tutti i settori dello spettacolo, sulla stabilizzazione del tax credit musica e sullo stanziamento di fondi per promuovere attività culturali nei territori colpiti dal terremoto. Tutto bene? Non proprio. È scontro tra PD e M5S sugli emendamenti che coinvolgono sovrintendenti e direttori.

Leggi

Gucci apre la settimana della moda milanese: la creazione (e la sfilata) è un atto di resistenza

Moda come gesto rivoluzionario. Gucci apre la settimana milanese con una sfilata che nasce dal genio visionario di Alessandro Michele. Le sue creazioni sparigliano le carte e chiariscono la filosofia dell’art director, che rielabora senza remore tutto ciò che lo colpisce.

Leggi

In arrivo dal 23 settembre la trentesima edizione della Biennale internazionale dell’Antiquariato di Firenze

In arrivo dal 23 settembre la trentesima edizione della Biennale internazionale dell'Antiquariato di Firenze

Oltre 3.000 opere, tra dipinti, sculture, disegni, arredi e oggetti di epoche diverse che, a partire da questa edizione, arriveranno fino agli anni Ottanta del Novecento, proposte da 80 fra le migliori gallerie italiane e straniere

FIRENZE – Mancano solo due giorni all’apertura della Biennale internazionale dell’Antiquariato di Firenze. La kermesse prenderà il via sabato 23 settembre e resterà aperta fino a domenica 1° ottobre. Giunta quest’anno alla sua XXX edizione, come di consueto, si svolgerà a Palazzo Corsini, definito dal segretario generale Fabrizio Moretti “Un museo in vendita”.  

Come rimarcato dal sindaco di Firenze Dario Nardella: ”La Biennale cresce e lo fa allargando i propri orizzonti a nuovi generi artistici e nella città”. 

L’apertura verso la modernità viene sottolineata anche dall’allestimento, firmato dal noto interior designer e scenografo veneziano Matteo Corvino, che per questa edizione ha previsto un soffitto di vetro nel percorso centrale per garantire maggiore luminosità agli spazi interni e aprire suggestivi scorci sulle architetture seicentesche della facciata del Palazzo. Un giardino effimero pensile all’italiana si svelerà invece dalla terrazza, con bordure di bosso che  incorniceranno le grandi lastre di cristallo, evocando con i loro riflessi un lungo bacino d’acqua.

Il connubio tra antichità e contemporaneità viene ulteriormente sottolineato dalla mostra dell’artista svizzero Urs Fischer, curata da Fabrizio Moretti, Sergio Risaliti e Francesco Bonami, con l’istallazione della scultura monumentale di 12 metri Big Clay in Piazza della Signoria e le riproduzioni in cera di Bonami e Moretti che si consumeranno lentamente sull’Arengario di Palazzo Vecchio, a simboleggiare la finitezza umana in contrasto con la durevolezza dell’arte. 

Atteso un pubblico internazionale di grande livello, formato da una folta rappresentanza di direttori di importanti musei, soprintendenti, curatori e collezionisti che giungeranno da tutto il mondo. 

In esposizione ci saranno opere di grande prestigio, selezionate da un’autorevole commissione scientifica internazionale di esperti per ogni settore, tra le quali spiccano un San Paolo dello Spagnoletto (Jusepe de Ribera), olio su pannello di forma ovale datato1648, che sarà esposto allo stand di Colnaghi; un originale Ritratto di Barbara van Beck, olio su tela di scuola italiana della fine del Seicento proposto dalla londinese Agnews; una coppia di dipinti di Abraham Louis Rodolphe Ducros presentati da Walter Padovani, che rappresentano La Fonte di Aretusa in Sicilia e Le Terme di Caracalla, scorci tra i più popolari per i viaggiatori stranieri all’epoca del Grand Tour; una veduta di Roma, Piazza della Bocca della Verità, con Santa Maria in Cosmedin e il tempio di Ercole Vincitore a Roma di Gaspare Vanvitelli visibile nello stand di Cesare Lampronti Old Masters Paintings; un’Allegoria dell’Amore di Bernardino Licinio che si troverà nello stand di Robilant+Voena.

I premi di questa edizione verranno assegnati giovedì 27 settembre, alle ore 11. Alle 16 sarà invece consegnato ad Alberto Angela il premio “Il Lorenzo d’Oro”, riconoscimento riservato ad autori o registi che si sono distinti nella realizzazione di documentari o film dedicati all’arte.

Leggi

Partono con le performance di Simone Forti le Furla Series curate da Peep-hole. Le immagini

Fino al 23 settembre, la Sala Fontana, al quinto piano del Museo del Novecento di Milano ospita il reenactment, la riproposizione di quattro performance della famosa coreografa e teorica americana, dal titolo “To Play The Flute”. Con la curatela di Bruna Roccasalva e Vincenzo de Bellis il progetto è il primo atto dei Furla Series #01.

Leggi