10 anni di Casa Sponge. Nelle Marche

Casa Sponge, luogo di accoglienza, rifugio di artisti, laboratorio di idee con un grande senso di collettività, di condivisione e di appartenenza festeggia i suoi dieci anni con una mostra e una grande reunion tra gli artisti che ne hanno segnato le tappe. Jasmine Pignatelli, che ha realizzato la nuova immagine di Sponge, ne ripercorre la storia.

Leggi

MO.C.A. di Montecatini. Apertura in notturna della Mostra “Sguardi diVersi”

MO.C.A. di Montecatini. Apertura in notturna della Mostra

Per la Giornata del Contemporaneo del 14  ottobre apertura a mezzanotte e un minuto (nella notte tra venerdì e sabato)

PISTOIA – Sarà eccezionalmente visitabile nella notte tra venerdì 13 e sabato 14 ottobre in compagnia del suo artefice e curatore, la mostra Sguardi di Versi – Da Catullo a Jovanotti passando per Dante e Gaber. L’evoluzione della Poesia in venti secoli. La cornice è quella di Montecatini Terme e l’occasione – più unica che rara – per visitare questo originale progetto proprio nella prima ora della giornata del Contemporaneo è fornita dal festival Food&Book, manifestazione oramai consolidata che, giunta alla sua quinta edizione, raduna trasversalmente gli appassionati di eno-gastronomia con gli amanti dei libri e della cultura. Alle ore 23 di venerdì 13 ottobre ci si potrà infatti radunare per la Dulcis in fundo della giornata, a base di dolci tipici toscani e caffè, davanti al Palazzo Comunale – MO.C.A. per conoscere da vicino i contenuti e il senso di questa esposizione,  con visita guidata gratuita dell’Assessore alla Cultura Bruno Ialuna che di questa inedita esposizione è appunto l’ideatore.

“Questa esposizione – afferma Ialuna – è stata pensata per dare un volto ad alcuni di quei poeti che, incontrati sui banchi di scuola o conosciuti per diletto, hanno avuto, senza limiti di spazio o di tempo, il dono di regalare emozioni. Si perlustrano gli inossidabili legami tra musica e poesia in un arco di tempo di venti secoli, raccogliendo l’evoluzione della poesia dai primi aedi fino ai rapper contemporanei. Abbiamo voluto regalare un momento interattivo anche ai sognatori con Il cielo in una stanza: uno spazio in cui si “picchia la testa” infilandola in un mondo di poesie che rievocano ricordi o stimolano nuovi pensieri…”.

In mostra, scatti di autori come Corleone, Lombardi, Cantini, Guidetti, Ciminaghi, e opere di grandi artisti dell’arte contemporanea come Joan Mirò, Marina Abramovic, Christo Javacheff, Claes Oldenburg, abbinati a poesie che richiamano i loro lavori, in un gioco di riflessi che stimola il pensiero e la ricerca. Impreziosiscono la rassegna tre opere librarie di grandissimo valore, provenienti dalla Biblioteca Forteguerriana di Pistoia, frutto dell’ingegno di Dante Alighieri, Giovanni Pascoli e Giuseppe Giusti

Infine, last but not least, i convenuti avranno con questo evento la possibilità di ammirare da vicino gli spazi del MO.C.A., il museo dedicato all’arte contemporanea nato nel 2012 all’interno dei un luogo d’eccezione per bellezza ed importanza storica e culturale: il novecentesco Palazzo Comunale. Nel luogo che fu delle Poste di Montecatini, con le suggestive vetrate di Galileo Chini improntate proprio sul tema della comunicazione, è stata infatti creata la prima galleria civica in assoluto per Montecatini, con opere di livello mondiale (tra cui importanti tele di Pietro Annigoni e Joan Mirò, e sculture dello svizzero Claraz) ed improntata sui modelli Tate Gallery di Londra e MOMA di New York quale spazio all’avanguardia per la diffusione e la comprensione dei molteplici linguaggi visivi. 

Food&Book è un’iniziativa organizzata dall’Associazione Leggere Tutti in collaborazione con Agra Editrice, Comune di Montecatini Terme, Terme di Montecatini Spa, Istituto Alberghiero di Montecatini Terme, Slow Food. 

Vademecum

Venerdì 13 ottobre – ore 23 
appuntamento davanti al
 Palazzo Comunale – MO.C.A.
Viale Giuseppe Verdi – Montecatini Terme PT
Sabato 14 ottobre – ore 00,01 
Visita guidata 
Ingresso libero

http://www.foodandbook.ithttps://www.facebook.com/foodebook – https://twitter.com/FoodeBook

Leggi

Mirafiori Galerie di Torino. CINQUE100, il mito di una popcar

Mirafiori Galerie di Torino. CINQUE100, il mito di una popcar

La personale di Diego D. Testolin è un omaggio alla Fiat 500, vera e propria icona del Made in Italy. L’inaugurazione della mostra rappresenta anche il momento di chiusura dell’Ecommerce Day Design, evento nazionale giunto alla settimana edizione e dedicato quest’anno al tema del design

TORINO –  La Fiat 500, miracolo di design italiano, è una vera e propria icona entrata stabilmente nell’immaginario collettivo dei prodotti di massa. Il 4 luglio scorso, la 500 è stata riconosciuta come un’opera d’arte moderna divenendo parte della collezione permanente del MoMA di New York, un tributo straordinario al valore artistico e culturale di questo simbolo dello stile italiano nel mondo.

Da un’interpretazione creativa di questo intramontabile modello nasce la personale di Diego D. Testolin, classe 1968, dal titolo Cinque100. Il Mito di una popcar, a cura di Roberta Di Chiara, dal 13 ottobre presso la Mirafiori Galerie di Torino. 

Nelle opere di Testolin la 500 corre sulla tela e, divenuta opera d’arte, si trasforma nell’unica protagonista del momento, attraverso immagini che raccontano il suo appeal rimasto intatto nel tempo e che ha lasciato un segno indelebile nella storia dell’automobile.

Ho sempre guardato alla pop-art e ai grandi maestri americani indagando i temi della quotidianità, innalzandoli a simboli del mio tempo – spiega il pittore – La mostra Cinque100 nasce da qui: è un omaggio all’icona che ha motorizzato gli italiani rendendo onore al suo stile e al design che l’hanno resa celebre nel mondo”.

La mostra rievoca la serialità di wahroliana memoria, ma al contempo dà voce all’unicità di ogni esemplare in un’opera in cui il tutto è più della somma delle singole parti.

L’inaugurazione della mostra coincide anche il momento di chiusura dell’Ecommerce Day Design, evento nazionale giunto alla settimana edizione e dedicato quest’anno al tema del design come elemento determinante nella progettazione, promozione e vendita dei prodotti Made in Italy. Obiettivo della manifestazione, organizzata da Jusan Network, è fornire strumenti efficaci e strategie innovative su Digital Transformation e Open Innovation: una panoramica interessante e approfondita di idee per progettare prodotti richiesti dal consumatore, sfruttare la digitalizzazione per aumentare l’occupazione e individuare nuovi settori di mercato per i prodotti del territorio. La partecipazione è libera, previa iscrizione su www.ecommerceday.it.

La mostra resterà aperta fino a domenica 12 novembre 2017. 

Vademecum

Cinque100. Il Mito di una popcar
Opening 13 ottobre 2017, dalle 18:30 alle 20
da venerdì 13 ottobre a domenica 12 novembre 2017
Mirafiori Galerie, Piazza Riccardo Cattaneo, Torino
INGRESSO LIBERO

Leggi

Torino. Reggia di Venaria, per i dieci anni di riapertura restauro della Fontana di Ercole

Torino. Reggia di Venaria, per i dieci anni di riapertura restauro della Fontana di Ercole

La monumentale fontana, realizzata tra 1669 e il 1672, andò in disuso e fu smantellata perché passata di moda. Ora tornerà al suo splendore grazie all’intervento affidato all’architetto Gianfranco Gritella che prevede anche una rilettura in chiave contemporanea

TORINO – Per festeggiare i dieci anni di riapertura, la Reggia di Venaria, residenza sabauda alle porte di Torino e patrimonio dell’Unesco, ha presentato, oltre a un ricco calendario di appuntamenti, anche il restauro della Fontana di Ercole.  Il delicato intervento su quest’opera monumentale, realizzata dall’architetto Amedeo di Castellamonte fra il 1669 e il 1672 per il duca Carlo Emanuele di Savoia, è stato affidato all’architetto Gianfranco Gritella. Il costo complessivo dei lavori è di 2 milioni di euro ed è finanziato dalla Consulta per la Valorizzazione dei Beni Artistici e Culturali di Torino e di Compagnia Sanpaolo e Intesa Sanpaolo. 

La splendida fontana, realizzata con centinaia di statue e giochi d’acqua, venne smontata nel settecento perché passata di moda. Ora finalmente tornerà al suo splendore, prevedendo anche l’introduzione di proiezioni multimediali sui ruderi. 

Il direttore della Reggia, Mario Turetta, ha sottolineato: “questo decennale è particolarmente importante perché proietta questo grande sito d’arte verso un futuro ancora più ricco grazie alla nascita, attesa da tempo, del Consorzio delle Residenze sabaude”.

Si prospetta dunque un calendario molto ricco, che è stato illustrato da Paola Zini, presidente del Consorzio. In particolare per l’inaugurazione di venerdì 13 è prevista la mostra “Il teatro della cultura. Sculture contemporanee nella Cappella di Sant’Uberto della Reggia di Venaria”, con opere di artisti contemporanei e letture a tema. Per sabato sera è in programma la Nuit Royale, festa a tema in costume del Settecento, mentre per domenica è prevista la Rassegna musicale delle bande militari italiane, con caroselli ed esecuzione di brani musicali nel borgo antico, nei giardini e nella corte d’onore della Reggia.

Leggi