In mostra a New York le opere realizzate dai detenuti di Guantánamo. E forse nascerà un archivio

È in corso a New York una mostra di 36 opere realizzate dai detenuti del campo di prigionia di Guantánamo. La scelta delle forze militari statunitensi di chiudere anzitempo la mostra e distruggere i lavori “galeotti”, ha suscitato un polverone mediatico tale da spingere il Pentagono a valutare l’idea di creare un archivio per conservare i manufatti dei prigionieri

Leggi