Una collezione, un colpo di Stato e una mostra. A Bologna

Sospesa, così viene definita nel titolo: perché il colpo di Stato subito dal Cile nel 1973 congelò la mostra un paio di giorni prima dell’inaugurazione. Ma le opere di Orozco, Rivera e Siqueiros si sono salvate e a decenni di distanza sono esposte al Palazzo Fava di Bologna per raccontare il Muralismo messicano, oltre che una storia incredibile e affascinante.

Leggi