L’incerto destino dei nuovi 127 funzionari degli Archivi di Stato

In questi ultimi mesi una vicenda dai contorni davvero paradossali interessa l’amministrazione archivistica dello Stato, nell’incomprensibile silenzio del Mibact. Com’è sin troppo noto, Archivi di Stato e Soprintendenze archivistiche sono ormai prossimi al collasso per la carenza di personale, situazione destinata ad aggravarsi ulteriormente a seguito dell’imminente ondata di pensionamenti. Ciononostante, i vincitori e gli idonei del famoso concorso «500 Mibact» per il profilo di «funzionario archivista», pronti a dare finalmente nuove energie all’amministrazione archivistica, dal mese di luglio dello scorso anno sono ancora in attesa di entrare in servizio. Neppure è stato comunicato loro alcunché di certo e ufficiale circa i motivi di questo grave ritardo, mentre nel caso degli altri profili (bibliotecari, demoetnoantropologi, antropologi, archeologi, storici dell’arte, comunicatori) l’assunzione ha già avuto luogo regolarmente. Uno stallo non solo immotivato, ma anche del tutto irresponsabile nei confronti delle 127 persone (e relative famiglie) in attesa di essere assunte, molte delle quali disoccupate o precarie. ll Ministero infatti non ha finora risposto né alla richiesta di incontro inoltrata dagli interessati (esasperati dalla discordanza e quindi inaffidabilità delle informazioni ricevute chiamando gli uffici competenti), né ai comunicati di protesta e nemmeno alle interrogazioni parlamentari.Ciò a cui i vincitori e gli idonei del concorso hanno assistito in questi mesi di attesa è stato perciò solo un inconcludente rimpallo di responsabilità tra il Ministero e la Commissione interministeriale per il progetto Ripam (responsabile della procedura concorsuale), culminato in una sospensione della graduatoria (http://riqualificazione.formez.it/content/sospensione- graduatoria-funzionari-archivisti), pretestuosamente motivata con il riferimento a un’ordinanza del Tar del Lazio che non imponeva affatto il blocco del procedimento, come ha rilevato ultimamente anche l’Associazione Nazionale Archivistica Italiana (Anai) in una lettera inviata al ministro Franceschini e ai vertici amministrativi Mibact (http://www.anai.org/anai- cms/cms.view?munu str=0&numDoc=1221).È bene ricordare infine che ricorsi simili hanno già interessato anche altri profili, senza per questo intaccare in alcun modo la procedura di assunzione. I vincitori e gli idonei del concorso per funzionario archivista che hanno sottoscritto questo documento si uniscono perciò all’appello di Anai, per chiedere di procedere immediatamente al superamento dell’impasse in cui è finito il procedimento di assunzione.Salvatore Alongi, Sara Anselmo, Eleonora Baddour, Veronica Bagnai Losacco, Jaleh Bahrabadi, Pierluigi Basile, Chiara Benzoni, Mara Bernardelli, Elisabetta Bettio, Gioia Boattini, Arianna Boné, Elisa Brunoni, Francesca Chiara Calcagno, Silvia Caporaletti, Chiara Cappuccini, Alida Caramagno, Cinzia Cardinali, Valentina Carola, Enrica Caruso, Anna Casotto, Marco Cavietti, Federica Cavina, Antonella Cesarini, Lucia Citerio, Maria Clara Cominacini, Francesca Corrias, Consuelo Costa, Maria Chiara Cozzi, Gabriella Cruciatti, Cristina Dal Molin, Luca Dalvit, Stefano Degli Esposti, Francesca Delneri, Roberto De Rose, Ilaria Di Cillo, Stella Di Fazio, Crescenzo Paolo Di Martino, Francesca Di Pasquale, Desirée Dreos, Sara Fava, Simona Fazio, Barbara Feltre, Enrico Fenu, Silvia Filippin, Mauro Fiori, Emanuela Fiorletta, Rossana Florio, Caterina Fontanella, Roberta Fossali, Riccardo Gandolfi, Stefano Gardini, Simona Greco, Chiara Guiso, Maria Idria Gurgo di Castelmenardo, Lorenza Iannacci, Silvia Iovane, Fina Ippolito, Stefania Isella, Stefano Leardi, Letizia Leli, Valeria Leoni, Stella Leprai, Annarita Lepre, Fabrizio Levati, Maria Maione, Fortunata Manzi, Antonella Mincuzzi, Silvia Miscellaneo, Sonja Moceri, Mirco Modolo, Ilaria Alessandra Montalenti, Francesca Nepori, Luca Nicastro, Pasquale Orsini, Francesca Perrone, Luca Pesini, Gaetano Petraglia, Vincenza Petrilli, Roberto Piccoli, Carla Piras, Debora Piroli, Valentina Emanuela Pistarino, Francesca Pitzus, Marco Plesnicar, Angela Puleio, Fabiana Raffaele, Elena Rialti, Patrizia Rocco, Francesca Roggi, Annalisa Sabattini, Enrico Sansoni, Stefania Saviane, Silvia Sette, Grazia Sirignano,  Maria Francesca Stamuli, Cecilia Tamagnini, Andrea Tanturli, Lorenzo Terzi, Daniele Tinterri, Raffaele Traettino, Silvia Trani, Simona Turco, Daniela Ukmar, Chiara Veninata, Maurizio Vesco, Paola Vona

Leggi

Il Louvre senza il Louvre. Intervista al poeta e performer Alex Cecchetti

Mentre la museologia discute della necessaria presenza dell’opera fisica e dei rischi del digitale, Alex Cecchetti ‒ poeta e performer dello spettacolo andato in scena in al Teatro della Triennale di Milano ‒ propone, con leggerezza e potenza, senza opere e quasi senza luogo, un’esperienza magica del museo e di sé stessi. Ecco cosa ci ha raccontato.

Leggi

SFMoMA, Untitled, Fog: è San Francisco la meta imperdibile di questo inizio del 2018

San Francisco dimostra di essere sempre di più un centro nevralgico del circuito mondiale dell’arte contemporanea, trainata anche dalla recente riapertura del SFMoMA dopo il restyling firmato Snøhetta. E grazie ad una programmazione culturale oculata e ad una serie di fiere internazionali, la città è la meta imperdibile per gli art-addicted in questo inizio di 2018

Leggi