Giorno per giorno nell’arte

Uno Schor agli Uffizi. Il direttore Eike Schmidt ha presentato l’ultimo acquisto delle Gallerie degli Uffizi di Firenze: da un collezionista privato arriva la tela «Il corteo del carro carnevalesco del principe Giovan Battista Borghese per la mascherata del giovedì grasso del 1664», di Johann Paul Schor (1615-1674). [Corriere della Sera]Triennale, Franceschini ha scelto Boeri. Il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini ha firmato ieri il decreto che nomina presidente della Triennale di Milano l’architetto Stefano Boeri, già assessore della giunta Pisapia. [Corriere della Sera]Resta al Met l’«Attore» di Picasso. Lo scorso 7 febbraio un tribunale newyorkese ha espresso parere contrario alla richiesta di restituzione da parte degli eredi dell’industriale tedesco Paul Leffmann del dipinto di  Pablo Picasso «L’attore», dal 1952 esposto al Metropolitan Museum of Art. [Le Monde]Sempre più tecnomusei. Le due esperienze di realtà virtuale appena inaugurate al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnica di Milano sono solo le ultime di una serie di applicazioni tecnologiche al servizio dei musei, da Pompei a Palazzo Farnese, dalle Terme di Caracalla alla Reggia di Caserta. [Corriere della Sera]Perché non sposarsi in mezzo all’arte? Un articolo del «Giornale» difende la scelta di affittare alcune sale della Reggia di Caserta da utilizzare come location per un matrimonio: l’importante è prendere le dovute precauzioni. [Il Giornale]Monte Grappa, il sacrario in guerra con la burocrazia. Ritardi e intoppi con il Governo bloccano il restauro del sacrario sul Monte Grappa, in provincia di Treviso, con il paradossale risultato che i lavori partiranno solo nel 2019, ossia un anno dopo il centesimo anniversario della prima guerra mondiale, cui il monumento è dedicato. [La Stampa]Ponte degli alpini, tutto fermo anche lì. Dopo i sopralluoghi del Mibact, tra i finanziatori dell’opera con  4,4 milioni di euro, che hanno dato il via libera ai lavori non si sblocca ancora lo stallo del restauro dello storico ponte di legno di Bassano del Grappa (Vicenza). Comune e impresa vincitrice dell’appalto stanno discutendo per presunti errori sul progetto. [La Stampa]Londra, un’ipotesi per spiegare il calo di visite. Il minor afflusso di visitatori alla National Gallery e alla National Portrait Gallery, a cui non corrispondono i dati di Tate e V&A che invece hanno visto salire gli ingressi, potrebbe essere spiegato dalla loro vicinanza a Trafalgar Square e al timore di attacchi terroristici nella più importante piazza pubblica di Londra. [The Times 8-2]L’album di Julia Margaret Cameron non può lasciare il Regno Unito. Servono 3,7 milioni di sterline per far rimanere nel Regno Unito un album della pioniera della fotografia Julia Margaret Cameron: vi sono compresi anche scatti che ritraggono Charles Darwin e Alfred Tennyson. [The Guardian 7-2]Com’è facile guidare una gondola. I gondolieri di Venezia insorgono contro una nuova fraudolenta iniziativa acchiappaturisti: sul web è apparsa la pubblicità di un corso a 70 euro che in appena 90 minuti promette di insegnare agli iscritti a governare una autentica gondola veneziana. [Il Venerdì di Repubblica]Verso il nuovo Salone del Libro. Ilaria Dotta intervista Maurizia Rebola, la direttrice del Circolo dei Lettori di Torino (quest’anno coorganizzatore del Salone del Libro, insieme alla Fondazione Cultura). «Lagioia [lo scrittore Nicola Lagioia, direttore del Salone, Ndr] è una garanzia, dichiara, mentre per la nuova società si augura che il passaggio avvenga prima che inizi il Salone». [Corriere della Sera]Ricompare dopo quasi 50 anni un ritratto della principessa Tutu. Esistono tre quadri della principessa Adetutu Ademiluyi, vera e propria icona nazionale della Nigeria, ma tutti è tre erano scomparsi. Ora ne è stato ritrovato uno a Londra, dipinto nel 1974, e il 28 febbraio andrà all’asta da Bonhams per almeno 300mila sterline. [The Guardian 7-2]

Leggi

Ornellaia ha scelto William Kentridge per la sua decima Vendemmia d’artista

È William Kentridge l’artista selezionato da Ornellaia, una delle aziende vinicole più rinomate d’Italia, per celebrare la decima edizione di Vendemmia d’Artista, progetto nato nel 2009 con finalità benefiche che vede coinvolti ogni anno i nomi più prestigiosi dell’arte internazionale.

Leggi