Architetti frequent flyer ed ecologia. C’è un paradosso?

I frequenti viaggi aerei di alcuni dei progettisti più noti dei nostri anni possono essere considerati un’incongruenza rispetto all’“impronta ecologica” degli edifici sui quali hanno costruito le loro carriere? Oppure tali comportamenti rappresentano il “prezzo da pagare” per favorire una diffusione della loro visione del mondo? Una riflessione dell’architetto Guido Incerti.

Leggi