Tra pittura e filosofia. Manuele Cerutti a Torino

Narra Empedocle che all’origine del mondo, quando ancora non esistevano i corpi, membra sparse vagavano senza scopo sulla Terra. Da questo scenario attinge il soggetto della grande tela Motus naturalis, frutto del lavoro di due anni, che il torinese Manuele Cerutti (1976) presenta in questa sua prima mostra personale da Guido Costa Projects. Cimentandosi con […]

Leggi

Copenhagen Contemporary inaugura la sua nuova sede a Refshaleøen con i Superflex e Doug Aitken

Dopo l’esperienza di successo a Paper Island, Copenhagen Contemporary – istituzione indipendente nata nel 2015 per creare un centro per l’arte contemporanea nella capitale danese – si trasferisce in una nuova sede e inaugura con le star internazionali Superflex e Doug Aitken

Leggi

Sull’estetica dell’evidenza. Nuova architettura forense in mostra a Londra

“Counter Investigations” è la retrospettiva dedicata dall’ICA di Londra al lavoro del gruppo di ricerca denominato Forensic Architecture (Architettura Forense), attivo dal 2010 nella prevenzione della violazione dei diritti umani. Attraverso l’esplorazione spaziale del campo legale.

Leggi

Al Museo del Cinema di Torino arriva THE ART OF MONTAGE, rassegna dedicata a Bruce Conner

Un evento imperdibile per tutti gli amanti della cultura underground e sperimentale: il 4 e il 5 maggio il Museo del Cinema di Torino dedicherà una rassegna cinematografica a Bruce Conner, filmmaker scultore e pittore tra i più influenti nel secondo dopoguerra negli Stati Uniti e precursore dei videoclip musicali

Leggi

Un genio misconosciuto. Klemens Brosch a Vienna

Belvedere, Vienna ‒ fino al 3 giugno 2018. Personalità complessa, artisticamente eclettica e innovatrice, visse appartato, dilaniato dalle sofferenze fisiche e morali lasciategli dall’esperienza della Grande Guerra. La sua straordinaria visionarietà, accanto alla frequentazione di soggetti convenzionali, ne fece l’artista meno etichettabile e più misterioso della sua epoca. Una mostra al Belvedere ne riscopre la complessità espressiva.

Leggi

Perché i musei muoiono?

Nei giorni in cui si tenta di formare un nuovo governo del Paese, dopo le elezioni del 4 marzo, facciamo il punto sulla Riforma Franceschini e sullo stato dell’arte dei nostri musei. Perché l’attivismo dell’ormai ex ministro ha dato senz’altro buoni frutti, ma ancora acerbi. E i casi di studio in versione negativa non mancano, specie nella storia recente e nel comparto dell’arte contemporanea.

Leggi