Una mappatura dell’incisione contemporanea. Il nord Italia

Una tecnica fine a se stessa, che lascia poco spazio alla creatività. Qualcosa di superato, di antico nel peggior senso del termine. Il rifugio per chi non si può permettere l’arte vera. La fatica di riprodurre quando ormai è così semplice. Beh, se ne dicono di ogni contro l’incisione, criticandola con argomenti che spesso sono in contraddizione fra loro. Ma chiamereste mai Warhol o Banksy dei “serigrafi”? E allora cerchiamo di capirci qualcosa di più, su quest’ennesima anomalia italica. Con una inchiesta che potrete godervi al 100% soltanto se la leggerete su Artribune Magazine.

Leggi