Osservatorio curatori. Giulia Colletti

La ricerca delle nuove leve della curatela italiana stavolta si spinge fino a Glasgow, città di residenza semi-permanente di Giulia Colletti (Palermo, 1993). Un profilo dal respiro internazionale, con alle spalle numerose esperienze di grande rilevanza, tutte caratterizzate da un approccio inedito: luoghi, format, tematiche, ogni aspetto fa parte di un mosaico che mostra una concezione personale inedita, profonda e radicata nella contemporaneità.

Leggi