I 40 anni del Centre Pompidou e le performance di Francesco Vezzoli per festeggiare

Il grande museo parigino festeggia 40 anni e per una sera dà carta bianca all’artista italiano. Risultato? Performer, musicisti, cantanti d’opera che si esibiscono, naturalmente vestiti Prada, di fronte alle più importanti opere d’arte moderna della collezione. Il video.

Leggi

Allineamenti scorrevoli. Grazia Varisco a Milano

La Triennale, Milano ‒ fino al 12 novembre 2017. A ottant’anni esatti dal giorno del suo compleanno, l’artista milanese inaugura la sua prima mostra personale nell’Impluvium de La Triennale di Milano. Un percorso allestito come un’unica installazione, composta da una breve serie di lavori e dedicata a uno dei maestri della Varisco: Guido Ballo.

Leggi

Allineamenti scorrevoli. Grazia Varisco a Milano

La Triennale, Milano ‒ fino al 12 novembre 2017. A ottant’anni esatti dal giorno del suo compleanno, l’artista milanese inaugura la sua prima mostra personale nell’Impluvium de La Triennale di Milano. Un percorso allestito come un’unica installazione, composta da una breve serie di lavori e dedicata a uno dei maestri della Varisco: Guido Ballo.

Leggi

Palazzo Monti: la residenza per artisti appena nata a Brescia ha un’anima newyorkese. L’intervista

Dall’ufficio newyorkese di Stella McCartney alla creazione di una residenza artistica presso l’antico palazzo di famiglia a Brescia. Edoardo Monti ci racconta come nasce il suo nuovo progetto di arte contemporanea, uno spazio aperto ad artisti internazionali che inaugurerà al pubblico il prossimo 21 ottobre.

Leggi

Palazzo Monti: la residenza per artisti appena nata a Brescia ha un’anima newyorkese. L’intervista

Dall’ufficio newyorkese di Stella McCartney alla creazione di una residenza artistica presso l’antico palazzo di famiglia a Brescia. Edoardo Monti ci racconta come nasce il suo nuovo progetto di arte contemporanea, uno spazio aperto ad artisti internazionali che inaugurerà al pubblico il prossimo 21 ottobre.

Leggi

Teatrino di Palazzo Grassi. Dialogo sui rapporti tra archeologia e arte contemporanea

Damien Hirst, A collection of vessels from the wreck of the Unbelievable Image: Photographed by Prudence Cuming Associates © Damien Hirst and Science Ltd. All rights reserved, DACS/SIAE 2017

Martedì 24 ottobre, ore 18.30 un appuntamento che prende spunto dalla mostra di Damien Hirst “Treasures from the Wreck of the Unbelievable” 

VENEZIA – Il Teatrino di Palazzo Grassi prosegue la programmazione di iniziative aperte al pubblico con proposte specifiche di approfondimento dei contenuti della mostra in corso, al fine di fornire nuove occasioni di riflessione e inedite chiavi di lettura.

Martedì 24 ottobre Martin Bethenod, direttore e amministratore delegato di Palazzo Grassi – Punta della Dogana incontrerà Paolo Giulierini, direttore del MANN, Museo Archeologico Nazionale di Napoli e Marco De Michelis, docente di storia dell’Architettura presso lo IUAV di Venezia.

Insieme, ciascuno con il proprio punto di vista, dialogheranno sui rapporti tra Archeologia e arte contemporanea, a partire dagli spunti offerti dalla mostra Treasures from the Wreck of the Unbelievable di Damien Hirst, a cura di Elena Geuna in corso presso Palazzo Grassi e Punta della Dogana, sino al 3 dicembre. 

La conversazione intende approfondire il tema delle convergenze tra archeologia e arte contemporanea, dai progetti museografici ed espositivi fino all’ispirazione che ne traggono molti artisti contemporanei nella loro produzione.

La mostra è la prima grande personale dedicata a Damien Hirst in Italia, dopo la retrospettiva presso il Museo Archeologico Nazionale di Napoli del 2004 (“The Agony and the Ecstasy”).

Ingresso libero sino ad esaurimento posti.

Il calendario completo della stagione culturale è disponibile sul sito di Palazzo Grassi, alla pagina “calendario”.  www.palazzograssi.it

Leggi