L’artista Maria Rebecca Ballestra diventa co-curatrice della galleria UnimediaModern di Genova

L’artista Maria Rebecca Ballestra diventa partner di Caterina Gualco nella gestione della galleria UnimediaModern di Genova. Curerà un programma sperimentale che coinvolge artisti ancora poco conosciuti che si occupano di sociale, senza tuttavia abbandonare il suo lavoro da artista come racconta ad Artribune.

Leggi

Firenze. Ultima settimana di apertura per la mostra “Ytalia”

Luciano Fabro, Italia d'oro - 1971 Galleria Palatina di Palazzo Pitti

La collettiva, ideata e curata da Sergio Risaliti, comprende circa 150 opere e ha il suo fulcro al Forte di Belvedere ma si estende anche in altri importanti edifici pubblici e museali della città: Palazzo Vecchio, Gallerie degli Uffizi, Santa Croce, Museo Marino Marini, Giardino di Boboli e Museo Novecento

FIRENZE – C’è tempo ancora una settimana per poter visitare la grande rassegna di arte contemporanea, “Ytalia”, che ha aperto i battenti a Firenze lo scorso 2 giugno

150 le opere esposte, tra cui lavori di Mario Merz, Giovanni Anselmo, Jannis Kounellis, Luciano Fabro, Alighiero Boetti, Giulio Paolini, Gino De Dominicis, Remo Salvadori, Mimmo Paladino, Marco Bagnoli, Nunzio, Domenico Bianchi. 

La mostra, che avuto il suo fulcro al Forte di Belvedere, ha interessato anche altri siti del capoluogo toscano.  Nei tre mesi di apertura ha registrato un grande successo di critica e di visitatori e non solo al Forte. Tanti, infatti, hanno voluto ammirare le installazioni delle opere nei luoghi e nei Musei storici della città: da Palazzo Vecchio alla Galleria delle Statue e delle Pitture degli Uffizi, dalla Galleria Palatina alla Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti, dal Giardino di Boboli al Complesso monumentale di Santa Croce, dal Museo Marino Marini al Museo Novecento.

La mostra Ytalia ha registrato anche un notevole successo sul web, sui canali social di Mus.e (hashtag #ytalia) e sul blog ytalia.musefirenze.it dove è stato possibile leggere i racconti sulla mostra e sugli artisti, informazioni sulle sedi e curiosità: la Calamita Cosmica (chiamata “lo scheletrone” dagli utenti sui social network) di De Dominicis con Firenze sullo sfondo ha riempito le bacheche di Facebook e Instagram. Inoltre per l’ultimo weekend, *sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre*, sono previste visite ed eventi speciali.

Leggi

Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze. Alberto Angela è il vincitore del Premio “Il Lorenzo d’Oro” 2017

FIRENZE – Il giornalista e conduttore televisivo Alberto Angela è il vincitore del Premio “Il Lorenzo d’Oro” 2017. Il riconoscimento sarà consegnato mercoledì 27 settembre, alle 16, nella Sala del Trono di Palazzo Corsini, sede della XXX edizione della Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze (Biaf).

Il Premio “Il Lorenzo d’Oro” 2017 è il riconoscimento del comitato promotore della Biaf assegnato ad autori o registi che si sono distinti nella realizzazione di documentari o film dedicati all’arte. La motivazione della giuria:”Il giornalista, infatti, da anni realizza bellissimi documentari dedicati ai principali musei italiani e stranieri e all’inestimabile patrimonio di capolavori in essi custodito. 

Leggi

Scozia. Torna alla luce dopo 400 anni un dipinto di Rubens

Scozia. Torna alla luce dopo 400 anni un dipinto di Rubens

Si tratta di uno studio preparatorio per il ritratto di George Villiers, duca di Buckingham. Mercoledì 27 settembre verrà presentato nel programma “Britain’s Lost Masterpieces” sul canale  Bbc Four

LONDRA – Dopo 400 anni è stato ritrovato in Scozia un dipinto “dimenticato” del pittore fiammingo Pieter Paul Rubens (1577-1640).  L’opera si trovava in un magazzino del Glasgow Museum. Secondo quanto riportato dalla BBC, l’opera, databile intorno al 1625, rappresenterebbe  George Villiers, duca di Buckingham. Il quadro in realtà è probabilmente uno studio preparatorio per il ritratto. Il ritratto finale infatti sembra sia andato distrutto in un incendio nel 1949.

L’attribuzione dell’opera a Rubens si deve al critico d’arte Bendor Grosvenor, il quale ha commentato che è davvero una grande fortuna aver ritrovato questa versione. L’identificazione è stata inoltre confermata dal direttore del Rubenshuis di Anversa (Belgio), Ben van Beneden, che ha affermato:  “si tratta di una preziosa e rara aggiunta all’opera ritrattistica di Rubens”. La tela era stata ritenuta una copia di un artista successivo a Rubens e conseguentemente di modesto valore.  Grazie al restauro, che ha eliminato i vari strati di sporcizia oltre che le numerose ridipinture, si è potuto risalire a una attribuzione certa.

Mercoledì 27 settembre il ritratto verrà mostrato sul canale Bbc Four nel corso del programma “Britain’s Lost Masterpieces”, curato e condotto da Bendor Grosvenor. 

Leggi

In vendita per beneficenza pezzi dell’opera dello street artist JBRock in mostra al Macro di Roma

Sono in vendita per beneficenza, i 960 taccuini Moleskine utilizzati dallo street artist JBRock per realizzare l’opera “MOLESKINE, il tuo UNIVERSO” in mostra al Macro di Roma fino al 1 ottobre. Il ricavato sarà devoluto all’associazione ARTEinMENTE che si occupa di bambini con il disturbo dell’attenzione.

Leggi