Made in Filandia 2017. Il racconto di Maura Banfo

“Un luogo inventato da artisti per costruire occasioni di approfondimento diretto dell’arte di loro stessi”. Così si presenta Made in Filandia, spazio che è un unicum in Italia. Le residenze di quest’anno hanno visto fra i partecipanti anche la torinese Maura Banfo. A lei e alla sua macchina fotografica abbiamo chiesto di raccontare l’atmosfera di quel luogo magico nell’aretino.

Leggi

MAXXI. Doppio schermo. Film e video d’artista in Italia dagli anni ’60 a oggi

Mimmo Paladino, Quijote - 2006

Circa 100 opere di 80 autori per raccontare l’evoluzione della video arte e del cinema d’artista in Italia, dalle prime sperimentazioni degli anni Sessanta alle ricerche più avanzate e l’utilizzo delle più sofisticate tecnologie di oggi

ROMA – Dal 19 settembre  il MAXXI ospita la rassegna DOPPIO SCHERMO. Film e video d’artista in Italia dagli anni ’60 a oggi, a cura di Bruno Di Marino. Si parte dalle prime  sperimentazioni degli anni Sessanta per arrivare alle ricerche più avanzate di oggi. 

Protagonisti  di questa nova tappa del progetto Artapes, a cura di Giulia Ferracci, saranno quegli artisti italiani che, a partire dagli anni ’60, hanno sperimentato le potenzialità delle immagini in movimento e il loro rapporto con le arti visive: da Mario Schifano a Yuri Ancarani, da Pino Pascali ai Masbedo, da Gianfranco Baruchello a Zapruder, da Fabio Mauri a Francesco Vezzoli.

La rassegna è divisa in 4 sezioni, in ordinecronologico: Gli anni Sessanta (19 settembre – 1 ottobre 2017) Gli anni Settanta (3 – 15 ottobre 2017); Gli anni Ottanta e Novanta (17 – 29 ottobre 2017); Dal 2000 a oggi (31 ottobre – 9 novembre 2017). 

Parte integrante del progetto, a sottolinearne l’intento didattico, sono le 4 lezioni Le Storie del Cinema d’Artista, che si svolgeranno all’interno della videogallery (ingresso 5 Euro) da ottobre a dicembre: 11 ottobre (Bruno DI Marino), 20 ottobre (Cristiana Perrella), 3 novembre (Marco Bertozzi), 14 dicembre (Sandra Lischi). 

La rassegna, aperta al pubblico fino al 9 novembre 2017, è accompagnata da un catalogo edito da Manfredi Edizioni.

Vademecum

DOPPIO SCHERMO
Film e video d’artista in Italia dagli anni ’60 a oggi
100 opere e 80 autori raccontano l’evoluzione del cinema d’artista in Italia
19 settembre – 9 novembre 2017
a cura di Bruno Di Marino
MAXXI videogallery, ingresso libero fino a esaurimento posti
da ottobre a dicembre 4 lezioni sul rapporto tra arte e cinema
www.maxxi.art | #Artapes
MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo
info: 06.320.19.54; info@fondazionemaxxi.it
orario di apertura: 11.00 – 19.00 (mart, merc, giov, ven, dom) |11.00 – 22.00 (sabato) | chiuso il lunedì,
Ingresso gratuito per studenti di arte e architettura dal martedì al venerdì

 

Leggi

MAXXI. Doppio schermo. Film e video d’artista in Italia dagli anni ’60 a oggi

Mimmo Paladino, Quijote - 2006

Circa 100 opere di 80 autori per raccontare l’evoluzione della video arte e del cinema d’artista in Italia, dalle prime sperimentazioni degli anni Sessanta alle ricerche più avanzate e l’utilizzo delle più sofisticate tecnologie di oggi

ROMA – Dal 19 settembre  il MAXXI ospita la rassegna DOPPIO SCHERMO. Film e video d’artista in Italia dagli anni ’60 a oggi, a cura di Bruno Di Marino. Si parte dalle prime  sperimentazioni degli anni Sessanta per arrivare alle ricerche più avanzate di oggi. 

Protagonisti  di questa nova tappa del progetto Artapes, a cura di Giulia Ferracci, saranno quegli artisti italiani che, a partire dagli anni ’60, hanno sperimentato le potenzialità delle immagini in movimento e il loro rapporto con le arti visive: da Mario Schifano a Yuri Ancarani, da Pino Pascali ai Masbedo, da Gianfranco Baruchello a Zapruder, da Fabio Mauri a Francesco Vezzoli.

La rassegna è divisa in 4 sezioni, in ordinecronologico: Gli anni Sessanta (19 settembre – 1 ottobre 2017) Gli anni Settanta (3 – 15 ottobre 2017); Gli anni Ottanta e Novanta (17 – 29 ottobre 2017); Dal 2000 a oggi (31 ottobre – 9 novembre 2017). 

Parte integrante del progetto, a sottolinearne l’intento didattico, sono le 4 lezioni Le Storie del Cinema d’Artista, che si svolgeranno all’interno della videogallery (ingresso 5 Euro) da ottobre a dicembre: 11 ottobre (Bruno DI Marino), 20 ottobre (Cristiana Perrella), 3 novembre (Marco Bertozzi), 14 dicembre (Sandra Lischi). 

La rassegna, aperta al pubblico fino al 9 novembre 2017, è accompagnata da un catalogo edito da Manfredi Edizioni.

Vademecum

DOPPIO SCHERMO
Film e video d’artista in Italia dagli anni ’60 a oggi
100 opere e 80 autori raccontano l’evoluzione del cinema d’artista in Italia
19 settembre – 9 novembre 2017
a cura di Bruno Di Marino
MAXXI videogallery, ingresso libero fino a esaurimento posti
da ottobre a dicembre 4 lezioni sul rapporto tra arte e cinema
www.maxxi.art | #Artapes
MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo
info: 06.320.19.54; info@fondazionemaxxi.it
orario di apertura: 11.00 – 19.00 (mart, merc, giov, ven, dom) |11.00 – 22.00 (sabato) | chiuso il lunedì,
Ingresso gratuito per studenti di arte e architettura dal martedì al venerdì

 

Leggi

Christie’s New York, all’asta il ritratto di Picasso alla sua musa Jacqueline Roque

Pablo Picasso (1881-1973), Femme accroupie (Jacqueline)

L’olio su tela dal titolo ”Femme accroupie (Jacqueline)” sarà la star della Evening Sale di arte impressionista e moderna che si terrà il prossimo 13 novembre 

NEW YORK – La tela ad olio, raffigurante la musa di Picasso, Jacqueline Roque,  sua seconda moglie, andrà all’incanto il 13 novembre da Christie’s a New York. Il capolavoro che l’artista catalano eseguì l’8 ottobre 1954 sarà la star della serata.

Il dipinto, caratterizzato da colori primari molto brillanti, venne realizzato da Picasso assieme ad altri due, sempre raffiguranti la sua musa. In ognuno di essi Jacqueline è seduta sul pavimento, mentre si abbraccia le ginocchia irraggiata da una potente luce proveniente da una finestra alle sue spalle. 

L’opera, a lungo conservata nella collezione privata dell’artista, viene proposta con una stima tra 20 e 30 milioni di dollari. Gli esperti, tuttavia, si aspettano che il capolavoro possa essere battuto a una cifra molto superiore, ipotizzando un nuovo record mondiale per Picasso.

Leggi