Ėjzenštejn, il rivoluzionario dell’arte

Gallerie degli Uffizi, Firenze ‒ fino al 7 gennaio 2018. A cento anni dalla Rivoluzione d’Ottobre, si celebra a Firenze il suo lato più poetico e visionario, che prese vita nei disegni e nel cinema di Sergej Michajlovič Ėjzenštejn, poliedrica figura di pensatore e cineasta, convinto ammiratore dell’arte italiana cui si ispirò anche per le sue pellicole. 72 disegni provenienti dall’Archivio Statale di Letteratura e Arte di Mosca, mai esposti prima in Italia, raccontano un aspetto poco noto di questo utopista dell’immagine.

Leggi