Sei qui

Orticolario 2019. Un viaggio tra arte e giardini

Dedicata al viaggio, alle bacche e ai piccoli frutti, si è conclusa l’11esima edizione di Orticolario, manifestazione che propone eventi d’arte e giardini. In programma nel parco storico di Villa Erba a Cernobbio, ha presentato opere e installazioni sia all’interno che all’esterno della dimora ottocentesca sul Lago di Como, che è stata residenza del regista Luchino Visconti.

I PROTAGONISTI

Le piante arrivate fino a noi da Paesi lontani hanno viaggiato, volato, e infine trasformato giardini e paesaggi. Inizia così il viaggio: intorno al mondo, in giardino, nell’atelier degli artisti. E in prima fila gli uccelli, che in autunno prediligono giardini con bacche e piccoli frutti, e, spostandosi per migliaia di chilometri, trasportano semi nel mondo. Tra i vari concetti di “viaggio” non può mancare L’Isola del tesoro, installazione del Padiglione Centrale firmata dal paesaggista Vittorio Peretto, ispirata all’Isolino Virginia (sul Lago di Varese), il sito Unesco più antico dell’arco alpino. Il BUS Garden, bellissima installazione di Leonardo Magatti, verte sul tema del viaggio slow e della botanica. E l’opera Balene nel Salone, di Nicola Salvatore, è un suggestivo intervento dedicato al viaggio delle balene e al loro canto, realizzato con stampe di cetacei su sete Mantero. Otto sono i progetti di giardini inediti presentati in concorso, che uniscono il senso del bello, dell’arte e del paesaggio.

Orticolario 2019. Bus Garden. Photo Claudia Zanfi
Orticolario 2019. Bus Garden. Photo Claudia Zanfi

PAOLO BÜRGI

Ospite d’onore di questa edizione è stato lo svizzero Paolo Bürgi, architetto paesaggista tra i più apprezzati a livello internazionale, a cui è stato assegnato il premio Per un Giardinaggio Evoluto 2019. Tra i suoi lavori più recenti, la piazza di ingresso al CERN di Ginevra, Esplanade des Particules.
La manifestazione ha offerto un articolato programma di incontri culturali e di laboratori didattici per bambini e famiglie. Orticolario non è solo un garden show, ma soprattutto un evento culturale e artistico per la divulgazione del paesaggio, che genera un circolo virtuoso con finalità benefiche. Difatti le attività culturali in scena a Villa Erba devolvono i propri contributi a progetti sociali per associazioni del territorio.

Claudia Zanfi

https://orticolario.it/

Articoli Correlati

Lascia un commento