Sei qui

In attesa del day after. Nicola Toffolini a Bologna

Sembra un attimo l’Antropocene, l’era geologica caratterizzata dalla presenza dell’Homo Sapiens, se confrontata con i tempi geologici nel loro complesso. Un soffio di vento, quello che si percepisce nell’installazione ospite della galleria stamperia Squadro a Bologna, luogo magico e incantato per chi ama la carta e gli inchiostri.
Nicola Toffolini (Udine, 1975), già protagonista di una personale, indaga, nella sua naturale forma ossessiva, fatta di segni ripetuti da una matita maniacale, la possibilità di un “day after” a cui tutti pensiamo in qualche momento di distrazione, ma che poi scompare nel qui ed ora della presenza materiale del mondo immanente.
Noi e i nostri animali domestici siamo il 90% degli animali di grossa taglia e, se scomparissimo domani, le nostre tracce sarebbero a lungo visibili. Nelle opere di Toffolini, originali e serigrafie a numero limitato, la sparizione è già avvenuta, il vento soffia ancora.

Electra Stamboulis

Articoli Correlati

Lascia un commento