Sei qui

Con “Joint is Out of Time” la GNAM di Roma apre la stagione espositiva 2019

© Galleria Raffaella Cortese Milano  Roni Horn, dead Howl, 1997. Collezione Righi-Paini, Bologna e Raffaella Cortese, Milano

E’ la prima mostra dell’anno e a partire da lunedì 21 gennaio ospiterà le opere di 7 artisti contemporanei di provenienza internazionale

ROMA – La grande rassegna “Time is Out of Joint”, aperta nell’ottobre del 2016, ha portato a compimento un ampio processo di trasformazione, riorganizzazione e riallestimento delle collezioni della Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, segnando l’inizio di un nuovo capitolo a firma di Cristiana Collu, direttrice del Museo. 

Nell’imminente uscita della pubblicazione dedicata a “Time is Out of Joint”, la stagione espositiva della Galleria Nazionale riparte lunedì 21 gennaio con il nuovo progetto “Joint is Out of Time”,  a cura di Saretto Cincinelli e Bettina Della Casa, che ridefinisce l’attuale allestimento della collezione permanente con le opere di 7 artisti contemporanei di provenienza internazionale. 

Disseminate in varie sale della Galleria, ci sono le opere di Elena Damiani, Fernanda Fragateiro, Francesco Gennari, Roni Horn, Giulio Paolini, Jan Vercruysse che si “intarsiano” nel preesistente allestimento. 

Obiettivo del nuovo progetto, realizzato in stretto dialogo con gli artisti invitati, – spiega una nota –   “è quello di costruire nel già costruito una ‘mostra’ leggibile come una sorta di variazione in corso d’opera e capace di inserirsi in un contesto e di farlo ‘risuonare’, aggiungendo sfumature e tonalità diverse e complementari. Da qui la peculiarità di un format di mostra che trae paradossalmente il suo pregio dal confluire nell’allestimento che la ospita”.

Si tratta dunque di una complessa operazione che mette in relazione “Time is Out of Joint” con “Joint is Out of Time”, sottolineata anche dall’inversione di termini espressa nel titolo. “Due momenti simultanei di un’operazione tesa a far emergere, contemporaneamente, da una parte la riserva d’avvenire custodita dalla prestigiosa collezione della Galleria e, dall’altra, la profonda incidenza della memoria della storia dell’arte che anima le nuove opere in mostra”.

Grazie alla collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Roma, un progetto di mediazione culturale vedrà la presenza degli studenti negli spazi espositivi della Galleria, coinvolti nell’offrire al pubblico visite guidate e informazioni sulla mostra per tutta la durata di Joint in Out of Time.

Vademecum

Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea
Dal 21 Gennaio 2019 al 02 Giugno 2019
Roma, viale delle Belle Arti 131
Orari: dal martedì alla domenica 8.30-19.30; ultimo ingresso 18.45
Biglietti: intero € 10, ridotto € 5, gratuito under 18, docenti e studenti UE delle facoltà di architettura, conservazione dei beni culturali, scienze della formazione e dei corsi di laurea di lettere e materie letterarie con indirizzo archeologico o storico-artistico delle facoltà di lettere e filosofia, portatori di handicap e un loro familiare o altro accompagnatore, giornalisti, Carta “Io Studio”, guide turistiche, soci ICOM, dipendenti MiBAC
Info: +39 06 3229 8221
http://lagallerianazionale.com/

 

Articoli Correlati

Lascia un commento