Sei qui

A Palermo la grande mostra su Antonello da Messina. Immagini in anteprima

Palermo conclude il suo 2018 da Capitale Italiana della Cultura con l’evento più atteso e prestigioso: la grande mostra dedicata ad Antonello da Messina alla Galleria Regionale di Palazzo Abatellis. Preceduta da una serie di polemiche “intestine” – fino a poche ore fa è stata in forte dubbio la presenza in mostra delle opere del pittore custodite al Museo Regionale di Messina e al Museo Bellomo di Siracusa, contrari al trasporto del Polittico di San Gregorio e dell’Annunciazione per via delle loro delicate condizioni conservative –, l’esposizione, curata da Giovanni Carlo Federico Villa e organizzata dalla Regione Siciliana e MondoMostre con la Città di Palermo, ha il suo principio e clou nella sala del museo dedicata ad Antonello, il cui allestimento è firmato da Carlo Scarpa, in cui sono custodite l’Annunciata, San Gregorio Magno, Sant’Agostino e San Girolamo. Le sale successive riservano altre pietre miliari della produzione di Antonello: l’imponente Polittico di San Benedetto proveniente dagli Uffizi, “portato” dal direttore del museo fiorentino Eike Schmidt, presente alla conferenza stampa; la Crocifissione di Sibiu in Romania e il Ritratto d’uomo di Cefalù, diventato celebre per avere ispirato il romanzo Il sorriso dell’ignoto marinaio di Vincenzo Consolo. In attesa che arrivino le ultime due opere in prestito, ovvero il San Girolamo Penitente e Visita dei tre angeli ad Abramo, entrambe al Museo Civico di Reggio Calabria, ecco i capolavori in mostra e le immagini dell’allestimento in anteprima…

– Desirée Maida

Articoli Correlati

Lascia un commento