Nel centro di Londra apre il mitreo romano scoperto nel 1954

Londra. L’unico mitreo della Gran Bretagna, il tempio del III secolo d.C. nel quale a Londinium (l’antica Londra, fondata dai Romani nel 43 d.C.) gli adoratori pregavano il dio Mitra, è una delle scoperte più importanti avvenute in Gran Bretagna nel Novecento. La divinità era adorata soprattutto dai legionari romani e le sue immagini sono diffuse in tutta Europa, in primis a Roma.Da martedì, nella grandiosa nuova sede di Bloomberg, il quartier generale europeo della multinazionale della comunicazione progettato da Foster+Partners nel cuore di Londra, i visitatori potranno vedere gratuitamente il sito scoperto per caso nel 1954. Le mura del London Mithraeum sono in parte all’aperto mentre il resto, con i reperti in mostra, è a sette metri sotto il livello del terreno.Negli ultimi sei mesi nel sito londinese i lavori sono stati accelerati e gli scavi hanno riportato alla luce buona parte dei 15mila preziosi oggetti riemersi, e solo in parte esposti, tra cui gioielli e ceramiche. La testa del dio, visibile all’inizio del percorso, venne alla luce nel 1954 insieme ad altri tesori da allora allestiti non nel luogo originale di ritrovamento, ma in un’altra struttura a un centinaio di metri di distanza. Insieme ai reperti archeologici nel Bloomberg SPACE sono allestite opere di artisti contemporanei quali Isabel Nolan, David Tremlett, Olafur Eliasson, Pae White, Langlands & Bell, Michael Craig-Martin, Arturo Herrera e una fontana commissionata alla spagnola Cristina Herrera.

Leggi