Pittura e apocalisse. Una collettiva tutta italiana a Bologna

Labs Gallery, Bologna ‒ fino all’11 novembre 2017. Un gruppo storico, a cui si aggiunge Laurina Paperina, capitanato da Ivan Quaroni e accomunato dalla definizione “Italian Newbrow”, ovvero un progetto a metà tra “high brow” e “low brow”, cultura alta e bassa e che usa entrambi i codici nell’ambito dell’arte figurativa. Ora è protagonista, con opere inedite, di una mostra nella città felsinea.

Leggi

Sul numero 40 di Artribune Magazine si parla di performance con Marina Abramović e Hermann Nitsch

Sul prossimo numero di Artribune Magazine analizzeremo nascita, sviluppi e futuro della performance, genere artistico che, tra tutti, meglio rappresenta e racchiude le istanze del secolo in cui è nato, il Novecento. Con due voci di eccezione: quelle di Marina Abramović e Hermann Nitsch.

Leggi

Andreco: artista, ingegnere e viaggiatore. La sfida di Venezia

Non chiamatelo street artist. Parte della sua storia arriva da quel mondo, ma le radici sono nella ricerca scientifica, nell’attivismo ambientalista, nell’amore per la politica e l’antropologia. Con lo spazio pubblico sempre al centro e un’ampissima gamma di media e di linguaggi. Andreco si racconta, a partire dal suo ultimo grande progetto a Venezia, di cui pubblichiamo le ultime immagini in anteprima.

Leggi

Uffizi, sul sito del museo la nuova iniziativa “Tesoro, ascoltiamo una storia?

Uffizi, sul sito del museo la nuova iniziativa “Tesoro, ascoltiamo una storia?

Si tratta di tracce sonore che narrano le vite dei più celebri artisti tratte dalle Vite di Vasari e trasposte in un linguaggio per l’infanzia 

FIRENZE – “Tesoro, ascoltiamo una storia?” è questo il titolo della nuova iniziativa, presentata dalle Gallerie degli Uffizi che mettono a disposizione sul sito internet delle tracce sonore scaricabili, realizzate appositamente per i bambini e che raccontano storie legate al mondo dell’arte. Si tratta di episodi tratti dalle Vite di Vasari e facenti parte del libro di Virginia Galante Garrone “Burle, tavolozze e scalpelli”. Sono stati inoltre resentati i percorsi didattici per le scuole primarie e secondarie di primo grado ,che si sviluppano proprio dalle testimonianze vasariane.

L’ispirazione per queste storie sonore è scaturita “in conseguenza dell’essere strettamente correlati, per ovvi motivi, alla figura di Giorgio Vasari come dall’invito contenuto nel protocollo d’intesa fra Miur, Mibact e Ministero della salute del 5 luglio 2016 a estendere e potenziare la pratica della lettura ad alta voce rivolta ai più piccoli” – spiega una nota del museo. “Abbiamo ritenuto questo il momento dell’anno più adatto ad una tale presentazione perché, oltre alla prossimità con l’inizio dell’anno scolastico, abbiamo immaginato che nelle lunghe serate d’inverno i bambini potranno ascoltare e commentare con gli adulti le vite di artisti del passato di cui potranno facilmente conoscere l’opera visitando i nostri musei”. 

Le tracce audio sono state realizzate grazie alla  collaborazione del Centro Nazionale del Libro Parlato e dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti, interessate a partecipare a un progetto il più possibile inclusivo, essendo queste narrazioni indirizzate a tutti i bambini: quelli che ancora non sanno leggere, chi soffre di dislessia o altri disturbi dell’apprendimento, quelli che semplicemente, dopo la scuola, preferiscono ascoltare invece di leggere. – conclude la nota.

Alla conferenza stampa di presentazione sono intervenuti il direttore degli Uffizi, Eike Schmidt, Silvia Mascalchi, capo Dipartimento Scuola Giovani, Letizia Regola, Dipartimento Scuola Giovani, Giovanna Galante Garrone e Niccolò Zeppi per l’Unione Italiana Ciechi. 

Per scaricare o ascoltare le tracce audio: https://drive.google.com/drive/folders/0B1LpL4gTLJqrSldpdDlvVzFvNjA

 

Leggi

Museo Egizio. Appuntamento con “Notte di Halloween: le origini”

Museo Egizio. Appuntamento con “Notte di Halloween: le origini”

Sabato 28, domenica 29 e martedì 31 ottobre il Museo presenta il racconto itinerante realizzato in collaborazione con Cabiria Teatro e STM Scuola del Teatro Musicale

TORINO –  Anche quest’anno il Museo Egizio celebra la festa di Halloween con un appuntamento creato appositamente per questa ricorrenza: l’evento “Notte di Halloween: le origini”, un racconto itinerante che narra la dicotomia tra il regno dei vivi e il regno dei morti. Seguendo un percorso inedito, che attraversa le gallerie, lo scalone aulico e  i passaggi inesplorati del Museo, i bambini, accompagnati dai genitori, potranno rivivere le suggestioni della notte più paurosa dell’anno.

Grandi e piccini saranno guidati attraverso le sale del Museo per scoprire i legami di questa antica festa con la civiltà nilotica e con le altre culture come quella celtica, quella greca…fino ai giorni nostri.

Un appuntamento curioso e coinvolgente, che il Museo si prepara a condividere con i suoi ospiti, per trascorrere insieme una serata originale e ricca di emozioni.

Vademecum

“Notte di Halloween: le origini”
Consigliato a partire dai 6 anni di età
Durata 55 minuti
ORARI:
Sabato 28, domenica 29 e martedì 31 ottobre 2017
8 repliche dalle ore 19:30 alle 23:00, ogni 30 minuti.
PREZZO:
Tariffa Unica € 15
BIGLIETTO SOLO ONLINE – mail: info@museitorino.it
Esclusivamente per l’evento, l’ingresso è da VIA ELEONORA DUSE

Leggi