Sei qui

All’asta da Christie’s New York “Portrait of an artist (pool with two figures)” di David Hockney

David Hockney, Portrait of an Artist (Pool with Two Figures), 1972. Acrilico su tela. 84 x 120 in (213.5 x 305 cm)

Con una stima di 80 milioni di dollari, il dipinto potrebbe diventare l’opera più costosa di un artista vivente. Prima di essere messo all'asta il 15 novembre a New York, il dipinto sarà esposto a Hong Kong, Londra e Los Angeles

NEW YORK - Il prossimo 15 novembre da Christie's a New York  "Portrait of an artist (pool with two figures)”,  il lavoro iconico che David Hockney dipinse nel 1972 e che, secondo la critica, è forse il più rappresentativo di tutta la sua produzione, sarà proposto con una stima da primato: 80 milioni di dollari (circa 68,4 milioni di euro).

L'opera dell’ottantunenne pittore britannico, attualmente in mano al miliardario Joe Lewis, proprietario anche della squadra di calcio inglese del Tottenham Hotspur, che vanta una collezione di opere di Pablo Picasso, Henri Matisse, Francis Bacon e Lucian Freud, potrebbe diventare il dipinto più costoso di un artista vivente. Al momento il primato è detenuto da "Orange balloon dog" (1994) dell'artista statunitense Jeff Koons, venduto da Christie's a New York nel 2013 alla cifra di 58,4 milioni di dollari. 

"Portrait of an artist (pool with two figures)” raffigura due uomini, uno che nuota in una piscina e l'altro vestito in piedi sul bordo della vasca che lo osserva, immersi in un paesaggio verde che potrebbe essere quello del sud della Francia. 

L’uomo in piedi sul bordo della piscina è il fidanzato dell'artista, ovvero il pittore statunitense Peter Schlesinger, che Hockney conobbe durante il suo soggiorno in California. La relazione tra i due finì però proprio durante l'esecuzione del quadro. 

Il dipinto è stato recentemente esposto tra il novembre 2017 e il febbraio 2018, in occasione di una retrospettiva di Hockney al Metropolitan Museum of Art di New York.

Articoli Correlati

Lascia un commento